Grande accoglienza al Miramonti per Nicla Sguotti

Comunicato 27 febbraio 2018 –  Grande accoglienza al Miramonti per Nicla Sguotti

Tullio Serafin, il custode del bel canto

di Nicla Sguotti

Edizioni Armelin Musica Padova ISBN 978-88-95738-78-9

Comunicato stampa – 27 febbraio 2018

Grande accoglienza al Miramonti per Nicla Sguotti

Un altro luogo prestigioso ha arricchito il lungo elenco delle suggestive location che hanno ospitato gli eventi dedicati al ricordo del maestro Tullio Serafin attraverso il libro che Nicla Sguotti, musicologa e giornalista cavarzerana, gli ha dedicato. Domenica 25 febbraio l’autrice è stata ospite del Grand Hotel Miramonti Majestic di Cortina D’Ampezzo, dove nel pomeriggio il suo libro Tullio Serafin, il custode del bel canto, edito da Armelin Musica, è stato presentato al pubblico della storica rassegna promossa dal Miramonti, diventata ormai un punto di riferimento per l’editoria italiana. L’evento, curato da Cortina Terzo Millennio, si è svolto nella Sala Cristallo del Grand Hotel, dove Nicla Sguotti ha dialogato con la giornalista Rosanna Raffaelli Ghedina, presentando la figura del maestro veneto e approfondendo alcuni aspetti della sua arte direttoriale anche attraverso la visione di filmati e l’ascolto di incisioni che lo vedono protagonista. Tra i documenti presentati al pubblico ampezzano, partecipe e preparato, alcuni documenti inediti, frutto delle ultime ricerche operate da Nicla Sguotti, mostrati in anteprima alla presentazione di Cortina e particolarmente apprezzati dai presenti. Molto l’interesse che le parole di Nicla Sguotti hanno suscitato tra il pubblico il quale, a presentazione conclusa, ha rivolto alla musicologa molte domande, ringraziandola per la sua presenza alla rassegna di Cortina e invitandola a continuare il lavoro di ricerca su Serafin con la passione e la competenza fin qui dimostrate. Alla presentazione ha partecipato anche Pietro Boninsegna, scrittore cavarzerano che ha approfondito alcuni aspetti della storia locale, intrecciati alla figura di Serafin. Presenti anche Luigina Badiale, presidente del Presidio del Libro di Adria, e il soprano Stefania Sommacampagna, le quali hanno letto alcuni brani dal libro di Nicla Sguotti. Al termine della presentazione, il Grand Hotel Miramonti Majestic ha offerto ai presenti un aperitivo presso le storiche sale della propria hall, un’ulteriore occasione per conversare su Serafin e sulle sue collaborazioni con illustri personaggi del mondo della musica e dello spettacolo. La serata è poi proseguita, nell’elegante salone delle feste, con una cena di gala in onore di Nicla Sguotti, attraverso la quale il Grand Hotel Miramonti Majestic l’ha voluta ringraziare per essere stata sua ospite.

Dopo questo importante impegno a Cortina, molti sono gli eventi in programma per i prossimi mesi. Nicla Sguotti ad aprile sarà al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove Serafin compì gli studi musicali, per essere tra i relatori di un convegno a lui dedicato e poi curerà l’organizzazione della terza edizione della “Settimana Serafiniana”, ricco carnet di eventi che l’Associazione Circolo “Amici del M° T. Serafin” promuove a Cavarzere, città natale del maestro, dal 13 al 22 aprile.

 

“Tullio Serafin, il custode del bel canto” al Miramonti di Cortina D’Ampezzo

Comunicato 23 febbraio 2018 – Nicla Sguotti presenta il suo libro al Miramonti di Cortina

Tullio Serafin, il custode del bel canto

di Nicla Sguotti

Edizioni Armelin Musica Padova ISBN 978-88-95738-78-9

 Comunicato stampa –23 febbraio 2018

Nicla Sguotti a Cortina con Tullio Serafin, il custode del bel canto

Il 2018 è un anno importante per i cultori dell’opera lirica, ricorre infatti il cinquantenario della morte di Tullio Serafin, insigne direttore d’orchestra tra i più apprezzati del Novecento che nel corso della sua lunga carriera fu protagonista di eventi passati alla storia, quali l’inaugurazione del Festival Areniano nel 1913, il debutto di Maria Callas in Italia, sempre a Verona nel ’47 e altri eventi epocali per il mondo del melodramma. Tra le varie iniziative promosse nell’ambito del cinquantenario in Veneto, terra d’origine del maestro che nacque a Cavarzere nel 1878, è compresa anche la presentazione del libro Tullio Serafin, il custode del bel canto di Nicla Sguotti, musicologa e giornalista che all’insigne direttore d’orchestra ha dedicato i suoi studi e vari progetti editoriali, al Grand Hotel Miramonti Majestic di Cortina D’Ampezzo. L’evento è organizzato nell’ambito della rassegna letteraria che da oltre vent’anni l’hotel regala ai suoi ospiti. La presentazione, promossa da Cortina Terzo Millennio, si terrà domenica 25 febbraioalle 18.00 nella Sala Cristallo del Miramonti e vedrà la partecipazione della musicologa che dialogherà con la giornalista Rosanna Raffaelli Ghedina. Interverrà alla presentazione anche Pietro Boninsegna,scrittore ed esperto di storia locale della zona di Cavarzere.

Sarà l’occasione per tracciare il profilo artistico di Serafin, un direttore che ha rappresentato per più di unsessantennio il punto di partenza per chiunque volesse accostarsi almondo della lirica, soprattutto al repertorio italiano ma anche a quello wagneriano. Ci sarà anche la proiezione di filmati d’epoca che vedono Serafin tra i protagonisti e l’ascolto di storiche esecuzioni da lui dirette con interpreti resi immortali dalla loro arte, prima fra tutte Maria Callas, per la quale Serafin fu fondamentale all’inizio della carriera. Si ricorderanno anche le collaborazioni del maestro veneto con Renata Tebaldi, Carlo Bergonzi, Enrico Caruso, Rosa Ponselle e Luciano Pavarotti, solo per citare alcuni dei grandi artisti che Serafindiresse. Ci saranno inoltre delle letture dal libro Tullio Serafin, il custode del bel canto edito da Armelin Musica Padova, nel quale Nicla Sguotti ha raccolto delle preziose testimonianze della stima che Serafin godeva nel mondo della cultura a lui contemporaneo, basti ricordare le lettere indirizzateglidal maestro da Pietro Mascagni, Richard Strauss, Gabriele D’Annunzio e dalla stessa Callas, contenute nel libro.

Dopo la presentazione di Cortina, che è ad ingresso libero, sono in programma altre iniziative in ricordo di Serafin, tra esse una conferenza al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove Serafin compì gli studi musicali, il prossimo 10 aprile e la terza edizione della “Settimana Serafiniana”, ricco carnet di eventi che l’Associazione Circolo “Amici del M° T. Serafin” promuove a Cavarzere dal 13 al 22 aprile di quest’anno.

L’ingresso alla presentazione è libero, per informazioni si può consultare il sito www.niclasguotti.it o visitare il sito del Grand Hotel Miramonti Majestic di Cortina.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Edizioni Armelin Musica Padova
ISBN 978-88-95738-78-9

Nicla Sguotti a San Marino con Tullio Serafin, il custode del bel canto

Tullio Serafin e la sua prestigiosa carriera, trascorsa nei più famosi teatri d’opera europei e mondiali e al fianco di musicisti e interpreti tra i più grandi di sempre. Questo il filo conduttore dell’iniziativa promossa dalla Segreteria di Stato Istruzione e Cultura della Repubblica di San Marino che ha ospitato nel fine settimana Nicla Sguotti, autrice di “Tullio Serafin, il custode del bel canto”, opera dedicata al celebre maestro edita da Armelin Musica. L’iniziativa si è svolta nel pomeriggio di sabato 30 aprile nella suggestiva cornice di Palazzo Graziani, nel centro storico di San Marino, alla presenza di un pubblico di intenditori, che si è lasciato accompagnare da Nicla Sguotti in un viaggio ideale che ha attraversato il Novecento, soffermandosi sui fatti più significativi della lunga carriera del grande direttore, nato a Rottanova di Cavarzere nel 1978 e di lì partito per studiare al Conservatorio di Milano, guadagnandosi poi la fama, prima nei teatri italiani e poi in Europa e oltreoceano.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Edizioni Armelin Musica Padova
ISBN 978-88-95738-78-9

Tullio Serafin, il custode del bel canto a Ca‟ Bianca

L‟autrice, la musicologa Nicla Sguotti, è ospite sabato 31 ottobre al B&B Antica Vigna per una evento dedicato al grande direttore d‟orchestra. “Vissi d‟arte, vissi d‟amore…”, è questo il titolo dell‟iniziativa organizzata per il pomeriggio di sabato 31 ottobre dal Bed & Breakfast Antica Vigna di Ca’ Bianca, nell‟entroterra clodiense. Un evento che avrà come protagonista la figura di Tullio Serafin, uno dei più apprezzati direttori d‟orchestra del Novecento, che nel corso della sua lunga carriera, fatta di oltre sessant‟anni di esecuzioni, fu chiamato a dirigere nei maggiori teatri a livello internazionale. Grazie alla presenza di Nicla Sguotti, autrice della recente pubblicazione Tullio Serafin, il custode del bel canto, edita da Armelin Musica di Padova, gli ospiti saranno invitati a ripercorrere le tappe della vita artistica di Serafin, particolarmente ricca di eventi significativi e di incontri del tutto eccezionali che lo portarono a dirigere i più grandi tra gli interpreti del melodramma.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Edizioni Armelin Musica Padova
ISBN 978-88-95738-78-9

Tullio Serafin, il custode del bel canto a “Codevigo Settembrino”

L’autrice, la musicologa Nicla Sguotti, è ospite sabato 26 settembre della Pro Loco di Codevigo per ricordare il celebre direttore d’orchestra. Una serata dedicata alla musica lirica ripercorrendo la prestigiosa carriera di uno dei più grandi direttore d’orchestra del Novecento. È questo il programma dell’iniziativa promossa per la serata di sabato 26 settembre dalla Pro Loco di Codevigo, che dedica un evento della rassegna “Codevigo Settembrino” a Tullio Serafin, tra i più stimati maestri concertatori del repertorio operistico italiano al quale Nicla Sguotti, giovane musicologa conterranea del maestro, ha dedicato una pubblicazione monografica che si sta conquistando il favore della critica e del pubblico non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa. Da pochi giorni rientrata da Berna, dove è stata invitata per parlare del suo libro, l’autrice sarà sabato a Codevigo per evidenziare tutti gli aspetti peculiari della carriera del celebre direttore oggetto dei suoi studi.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Edizioni Armelin Musica Padova
ISBN 978-88-95738-78-9

Uscita internazionale per Tullio Serafin, il custode del bel canto

L’autrice è a Berna per una serata dedicata al celebre direttore d’orchestra

Non è una novità che la fama di Tullio Serafin, direttore d’orchestra tra i più prestigiosi e stimati, sia molto grande non solo in Italia ma anche in Europa e nel resto del mondo. Una figura che ancora oggi è ricordata nei più prestigiosi ambienti musicali, un vero e proprio punto di riferimento come concertatore e insuperabile nella scelta delle voci per i ruoli operistici, qualità che i tanti interpreti che hanno lavorato con lui gli hanno sempre riconosciuto. A testimoniare la stima, ancor oggi viva, nei confronti del celebre maestro nato a Rottanova di Cavarzere concorre il favore che il libro a lui dedicato da Nicla Sguotti, intitolato Tullio Serafin, il custode del bel canto, sta riscuotendo non solo in Italia ma anche oltre confine. In questi giorni la giovane musicologa, anche lei originaria di Rottanova, è a Berna per presentare la sua pubblicazione, che sarà protagonista di un evento nella capitale svizzera.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Edizioni Armelin Musica Padova (2014)
ISBN 978-88-95738-78-9

Trasferta in terre estensi e malatestiane per Tullio Serafin, il custode del bel canto

L’autrice ospite del Gabinetto di Lettura di Este e della Biblioteca di Verucchio per presentare il libro sul celebre direttore d’orchestra.

Continuano le presentazioni del libro Tullio Serafin, il custode del bel canto, scritto dalla giornalista e musicologa Nicla Sguotti ed edito da Armelin Musica. Nei giorni scorsi l’autrice è stata ospite prima del Gabinetto di Lettura di Este e poi della Biblioteca comunale “Don Milani” di Verucchio, nell’entroterra riminese. Buona l’accoglienza e la partecipazione in entrambe le occasioni, nella serata di venerdì 19 giugno una platea attenda ha ascoltato la presentazione a Este, nello storico palazzo di piazza Maggiore sede della plurisecolare istituzione culturale atestina. L’autrice e la correlatrice della serata, la dott.ssa Manuela Sgobbi, sono state accolte al loro arrivo dal presidente del Gabinetto di Lettura, l’avvocato Giovanni Cappellari, che aveva personalmente invitato ad Este l’autrice per parlare del grande maestro al quale ha dedicato la sua pubblicazione. Molti i commenti positivi a fine serata per la presentazione e per i contenuti del libro, crescente l’interesse dei presenti nei confronti del celebre direttore, riscoperto grazie al libro di Nicla Sguotti. Quella di Este è stata una presentazione che ha avuto più voci narranti, infatti erano presenti il soprano Stefania Sommacampagna, il giornalista Filippo Greggio e la poetessa Livia Bruson – tutti di Cavarzere – i quali hanno letto alcuni brani del libro. Ottima l’accoglienza riservata all’autrice anche in occasione della presentazione di Verucchio, un luogo di rara bellezza che ha riservato un appuntamento della propria rassegna “Incontri con l’autore” al libro della giovane musicologa cavarzerana. Ad accompagnare l’autrice nella trasferta nelle terre malatestiane c’erano alcuni amici di Cavarzere, tra essi il pittore Silvio Zago che ad agosto sarà ospite a Verucchio per esporre i suoi quadri. A coordinare la presentazione è stata Luigina Badiale, presidente del presidio del libro di Adria, che al suo arrivo a Verucchio è stata accolta, insieme all’autrice, dalla dott.ssa Lisetta Bernardi, responsabile della Biblioteca comunale. Numeroso e attento il pubblico presente, tra il quale anche diversi musicisti e docenti di musica. A fine serata in molti si sono avvicinati all’autrice per complimentarsi ed esprimere il proprio apprezzamento per il lavoro certosino di ricerca che ha svolto nello scrivere il suo libro. Dopo il successo di queste due presentazioni, il calendario degli appuntamenti nei prossimi mesi per Nicla Sguotti è particolarmente fitto. La prossima presentazione sarà a Badia Polesine nella serata di sabato 18 luglio, in occasione del tradizionale concerto lirico all’aperto organizzato dall’Associazione culturale club verdiano “I due Foscari”.

Per informazioni e aggiornamenti su tutte le iniziative in programma è possibile consultare il sito www.niclasguotti.it o contattare l’autrice all’indirizzo nicla@niclasguotti.it.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Edizioni Armelin Musica Padova
ISBN 978-88-95738-78-9

Tre nuovi appuntamenti per ricordare Tullio Serafin attraverso il libro di Nicla Sguotti

Cena con l’autrice a Villa Momi’s nella serata di martedì 21 aprile, mercoledì 22 conferenza di Nicla Sguotti al Circolo della Lirica di Padova e venerdì 24 un evento a Verona per ricordare il grande maestro.

Sono tre gli eventi che questa settimana saranno dedicati al ricordo di Tullio Serafin, direttore d’orchestra nato a Rottanova di Cavarzere, protagonista della pubblicazione di Nicla Sguotti, musicologa e conterranea del celebre maestro, che gli ha dedicato un progetto editoriale particolarmente apprezzato dal pubblico e dalla critica specializzata. Nella serata di martedì 21 aprile, l’autrice sarà a Villa Momi’s (Cavarzere) per un momento conviviale dedicato al grande direttore e al suo connubio artistico con Maria Callas.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Edizioni Armelin Musica Padova (2014)
ISBN 978-88-95738-78-9

Una primavera intensa di appuntamenti per Tullio Serafin, il custode del bel canto

Domenica 12 aprile l’autrice, Nicla Sguotti, è a Parma per presentare il libro sul grande direttore d’orchestra cavarzerano.

Quella appena iniziata sarà una primavera intensa di appuntamenti per tutti i cultori della grande musica lirica e dei suoi più nobili interpreti, con i quali Tullio Serafin si trovò a collaborare nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera. Grazie al libro Tullio Serafin, il custode del bel canto, scritto dalla giornalista e musicologa Nicla Sguotti ed edito da Armelin Musica – Padova, sono sempre più numerose le occasioni in cui l’arte del celebre direttore torna a vivere. Fin dall’uscita del libro, nel luglio scorso, Nicla Sguotti è stata in più occasioni chiamata a parlare di Serafin e dei tratti distintivi delle sue straordinarie capacità di direttore e conoscitore di voci.

Tullio Serafin, il custode del bel canto

Tullio Serafin, il custode del bel canto ad aprile nella prestigiosa cornice di Palazzo Zacco Armeni

Il Circolo della Lirica di Padova organizza un Ciclo di conferenze per gli appassionati di Opera lirica, ma anche per chi vuole conoscere meglio o avvicinarsi a questa straordinaria forma d’Arte, dal titolo Conoscere l’Opera lirica, con proiezioni di filmati d’opera. Il primo appuntamento è fissato per mercoledì 11 marzo: alle ore 16.30 il musicologo e giornalista ferrarese Athos Tromboni parlerà de Il soprano verdiano e mercoledì 18 marzo, alla stessa ora, illustrerà l’evoluzione de Il tenore verdiano. Il relatore, con proiezioni e l’ascolto delle più belle voci del panorama lirico internazionale, presente e passato, ci porterà a scoprire l’evoluzione del canto verdiano che assume diversi caratteri, mano a mano che dalle opere della giovinezza si passa a quelle del periodo di mezzo e poi a quelle della maturità.