“Tullio Serafin, il custode del bel canto” al Miramonti di Cortina D’Ampezzo

Comunicato 23 febbraio 2018 – Nicla Sguotti presenta il suo libro al Miramonti di Cortina

Tullio Serafin, il custode del bel canto

di Nicla Sguotti

Edizioni Armelin Musica Padova ISBN 978-88-95738-78-9

 Comunicato stampa –23 febbraio 2018

Nicla Sguotti a Cortina con Tullio Serafin, il custode del bel canto

Il 2018 è un anno importante per i cultori dell’opera lirica, ricorre infatti il cinquantenario della morte di Tullio Serafin, insigne direttore d’orchestra tra i più apprezzati del Novecento che nel corso della sua lunga carriera fu protagonista di eventi passati alla storia, quali l’inaugurazione del Festival Areniano nel 1913, il debutto di Maria Callas in Italia, sempre a Verona nel ’47 e altri eventi epocali per il mondo del melodramma. Tra le varie iniziative promosse nell’ambito del cinquantenario in Veneto, terra d’origine del maestro che nacque a Cavarzere nel 1878, è compresa anche la presentazione del libro Tullio Serafin, il custode del bel canto di Nicla Sguotti, musicologa e giornalista che all’insigne direttore d’orchestra ha dedicato i suoi studi e vari progetti editoriali, al Grand Hotel Miramonti Majestic di Cortina D’Ampezzo. L’evento è organizzato nell’ambito della rassegna letteraria che da oltre vent’anni l’hotel regala ai suoi ospiti. La presentazione, promossa da Cortina Terzo Millennio, si terrà domenica 25 febbraioalle 18.00 nella Sala Cristallo del Miramonti e vedrà la partecipazione della musicologa che dialogherà con la giornalista Rosanna Raffaelli Ghedina. Interverrà alla presentazione anche Pietro Boninsegna,scrittore ed esperto di storia locale della zona di Cavarzere.

Sarà l’occasione per tracciare il profilo artistico di Serafin, un direttore che ha rappresentato per più di unsessantennio il punto di partenza per chiunque volesse accostarsi almondo della lirica, soprattutto al repertorio italiano ma anche a quello wagneriano. Ci sarà anche la proiezione di filmati d’epoca che vedono Serafin tra i protagonisti e l’ascolto di storiche esecuzioni da lui dirette con interpreti resi immortali dalla loro arte, prima fra tutte Maria Callas, per la quale Serafin fu fondamentale all’inizio della carriera. Si ricorderanno anche le collaborazioni del maestro veneto con Renata Tebaldi, Carlo Bergonzi, Enrico Caruso, Rosa Ponselle e Luciano Pavarotti, solo per citare alcuni dei grandi artisti che Serafindiresse. Ci saranno inoltre delle letture dal libro Tullio Serafin, il custode del bel canto edito da Armelin Musica Padova, nel quale Nicla Sguotti ha raccolto delle preziose testimonianze della stima che Serafin godeva nel mondo della cultura a lui contemporaneo, basti ricordare le lettere indirizzateglidal maestro da Pietro Mascagni, Richard Strauss, Gabriele D’Annunzio e dalla stessa Callas, contenute nel libro.

Dopo la presentazione di Cortina, che è ad ingresso libero, sono in programma altre iniziative in ricordo di Serafin, tra esse una conferenza al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove Serafin compì gli studi musicali, il prossimo 10 aprile e la terza edizione della “Settimana Serafiniana”, ricco carnet di eventi che l’Associazione Circolo “Amici del M° T. Serafin” promuove a Cavarzere dal 13 al 22 aprile di quest’anno.

L’ingresso alla presentazione è libero, per informazioni si può consultare il sito www.niclasguotti.it o visitare il sito del Grand Hotel Miramonti Majestic di Cortina.